AIV - Accademia Italiana Videogiochi

Blog

VIDEOGIOCHI E DIPENDENZA

Quando si può davvero parlare di Gaming Disorder?

Da metà di quest’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità introdurrà nella prossima revisione (l’undicesima) della Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD-11) la dipendenza da videogiochi (Gaming Disorder) tra i disturbi del comportamento. La notizia, che ormai data di qualche tempo, ha sollevato un polverone di reazioni differenti.

Oggettivamente parlando, il fatto che l'OMS abbia deciso di dedicare del tempo ad una tematica così delicata, è un chiaro segno di come sia ormai diventato impossibile ignorare la crescita dell'influenza che hanno i videogiochi nella nostra società. D'altro canto, i recenti articoli giornalistici che hanno provato a trattare l'argomento, hanno diffuso un aspetto fin troppo sensazionalistico alla questione.

Sarà capitato a molti, guardando sconsolati un figlio, un amico o un compagno incollato a un videogioco, di domandarsi "Ma non ha niente di più intelligente da fare piuttosto che sparare a orde di zombie?".
Quanti però farebbero la stessa domanda se li trovassero sprofondati in un tomo di Tolstoj o impegnati in un allenamento per una maratona?

Effettivamente per diagnosticare una vera e propria dipendenza da video games, come accade anche per l’abuso di sostanze stupefacenti o per altri disturbi del comportamento come la ludopatia (dipendenza dal gioco d’azzardo), bisogna ricercare i motivi di tali problematiche in disagi sociali e psicologici, di cui tali azioni ne sono "solo" il risultato finale. Inoltre è necessario rispondere ad una serie di requisiti, tra cui ad esempio; un’abitudine al gioco dalla durata di almeno dodici mesi e che metta in seria compromissione la propria vita lavorativa, sociale, educativa e personale, in cui la priorità concessa al tempo di gioco supera quella dedicata ad altre attività e interessi.

Laddove il problema fosse serio e diagnosticato, è possibile contare sull'aiuto di numerose strutture preposte a fornire servizi di cura, prevenzione e riabilitazione in casi di dipendenze (SerT, SerD).

 

Per approfondire: WORLD HEALTH ORGANIZATION, INTERNET GAMING DISORDER, THE GAME MACHINE