AIV - Accademia Italiana Videogiochi

Blog

STAR WARS BATTLEFRONT II, BASTA MICROTRANSAZIONI

"Scusateci per non aver fatto tutto nel modo giusto"

Star Wars Battlefront II era stato sommerso da critiche a causa del sistema di microtransazioni e del modo in cui è possibile sbloccare certi elementi di gioco come ad esempio gli eroi. In generale il sentimento percepito dai giocatori era che i contenuti erano stati bloccati dietro a un muro troppo alto da superare. Davanti a questo mare di domande sollevate negli ultimi giorni, DICE ha optato per una soluzione radicale, sopprimendo interamente le microtransazioni.

"Oggi abbiamo disattivato gli acquisti in-game per Star Wars Battlefront II. Il gioco è costruito sui vostri input e continuerà a evolvere e crescere. Mentre ci avviciniamo al lancio mondiale è chiaro che molti di voi pensano che ci siano ancora dei problemi nel design del gioco. Abbiamo sentito queste preoccupazioni riguardanti la possibilità di dare ai giocatori dei vantaggi non giusti e abbiamo sentito che questo sta oscurando un gioco altrimenti fantastico. Questa non è mai stata la nostra intenzione. Ci spiace se non abbiamo fatto tutto nel modo giusto. Vi abbiamo sentito forte e chiaro quindi disattiveremo tutti gli acquisti in-game. Ora passeremo altro tempo ad ascoltare, modificando, bilanciando e testando. Questo significa che le opzioni per acquistare i Cristalli in gioco sono ora offline e che tutto il progresso sarà guadagnato attraverso il solo gameplay. L'abilità di acquistare Cristalli tornerà disponibile in futuro solo dopo che avremo apportato i cambiamenti necessari al gioco. Condivideremo maggiori dettagli mentre continueremo a lavorare su questo aspetto"

Così il general manager di DICE, Oskar Gabrielson, commenta l'importante decisione appena presa, segnando una vittoria non da poco per tutti coloro che avevano criticato il gioco.

Per approfondire: EUROGAMER