Il gruppo di lavoro, costituito nell’ambito di Repubblica Digitale, ha pubblicato un documento contenente le linee guida per policy maker ed educatori.

Il documento dal titolo  “Sfide e opportunità del gaming per la diffusione delle competenze digitali” è stato redatto da un gruppo di lavoro dedicato coordinato dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio insieme a Telefono Azzurro Onlus.

La mission di AIV

I punti centrali della mission di AIV si concretizzano su tre aspetti:

1. formare professionisti dell’industria videoludica
2. contribuire allo sviluppo dell’industry in Italia
3. dialogare con le istituzioni per la sensibilizzazione sulla cultura del gaming.

In merito a quest’ultimo punto, AIV è stata coinvolta quale unica scuola professionale nell’ambito dello sviluppo di videogiochi, per partecipare al tavolo di lavoro.

Sfide e opportunità del gaming per la diffusione delle competenze digitali

Il risultato degli sforzi congiunti di tutti i professionisti e le figure istituzionali, è un corposo documento che affronta il tema con l’obiettivo di fornire dati e indicazioni utili a costruire una cultura del videogioco e diffondere consapevolezza sulle potenzialità economiche e culturali di questo medium.

Perché questo documento

Come riportato sul sito ufficiale di Repubblica Digitale l’esigenza di redigere un documento in questo senso nasce dall’edizione 2022 del Safer Internet Day. Durante l’evento sono emersi diversi spunti di riflessione che hanno palesato l’esigenza di una maggiore riflessione sulla diffusione di una cultura videoludica che non sia limitata solamente all’intrattenimento. 

Nel corso degli ultimi mesi ci sono stati diversi momenti importanti che hanno costituito delle premesse interessanti per aprire un tavolo di lavoro in questo senso.

Innanzitutto lo scorso 10 Novembre il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione su esports e videogames che riconosce il valore fondamentale dell’ecosistema videoludico all’interno del panorama economico europeo ponendo di fatto le basi per delle politiche economiche dedicate al settore.

In seguito la pubblicazione del report annuale di IIDEA (Italian Interactive Digital Entertainment Association) sull’andamento del mercato 2022 in Italia, riporta un dato fondamentale: il 32,2% della popolazione italia utilizza videogiochi con un mercato che si attesta intorno ai 2,200 milioni di euro.

Sempre IIDEA, in occasione degli Stati Generali della Scuola Digitale che si sono svolti a Milano il 6 dicembre dello scorso anno, ha presentato due strumenti per guidare i docenti all’uso dei videogiochi educativi in classe come strumento didattico. 

Un momento che apre ad un ulteriore contesto, quello didattico, in cui i videogiochi trascendono dal loro utilizzo puramente di intrattenimento per diventare strumenti utili al servizio della formazione.

Gli obiettivi del progetto

Obiettivo del gruppo di lavoro è contribuire alla costruzione di una cultura dei videogiochi, costituendo uno spazio di confronto e condivisione di risorse, conoscenze ed esperienze con il fine di co-progettare e co-programmare iniziative innovative che possano contribuire a promuovere la consapevolezza sul medium e sui diversi strumenti a disposizione.

Un gruppo di lavoro eterogeneo che vede la partecipazione delle istituzioni (Ministero della Cultura, Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Ministero dell’Istruzione e del Merito e Polizia di Stato) delle aziende del settore rappresentate da IIDEA (Italian Interactive Digital Entertainment Association) e delle diverse organizzazioni provenienti dal mondo dell’impresa, della ricerca e dal terzo settore, membri della Coalizione Nazionale di Repubblica Digitale.

Un contesto all’interno del quale AIV è stata coinvolta in virtù della ventennale esperienza sulla formazione sia scolastica che professionale.

maggiori informazioni

Vuoi essere ricontattato?

Lasciaci i tuoi dati per avere maggiori informazioni.
Ti ricontatterà la nostra segreteria senza impegno.


domande frequenti

Avete domande?
Ecco le risposte

leggi le f.a.q.