A TU PER TU CON … MASSIMO ISONNI

Dall’accademia ai satelliti, quando la programmazione arriva allo spazio

Ciao Massimo, grazie per aver accettato la nostra intervista. Potresti presentarti brevemente per i nostri lettori (nome, cognome, età, attuale posizione lavorativa, azienda)?

Ciao, sono Massimo Isonni, ho 29 anni e sono junior programmer presso LeafSpace. LeafSpace è un’azienda che tramite le sue infrastrutture posizionate strategicamente nel mondo offre servizi di trasferimento dati a livello satellitare.

In cosa consiste il tuo lavoro?

Nella fattispecie il mio lavoro consiste nel codificare e decodificare i vari dati da trasmettere applicando determinati protocolli per evitare la perdita di dati, e per tentare la correzione degli stessi nel caso di corruzione durante la trasmissione.

Quale è stato il percorso che ti ha condotto a questo lavoro?

Durante i tre anni del corso di Programmazione presso AIV, i tre campi che mi sono maggiormente interessati sono stati il networking, la creazione di engine e l’intelligenza artificiale. Dopo un po’ di mesi di esperienze lavorative a Roma ho scelto di spostarmi a Milano essendosi presentata la possibilità di lavorare presso un’importante studio videoludico. Tuttavia, nel tempo intercorso tra il termine dei colloqui e la ricezione della loro offerta, sono entrato in contatto con LeafSpace che mi ha offerto un tipo di lavoro molto diverso da quello per cui mi ero preparato nello specifico presso AIV ma allo stesso tempo un lavoro in cui il mio percorso accademico mi ha permesso di mettermi alla prova per apprendere ancora qualcosa di nuovo in tempi abbastanza ristretti e per certi aspetti molto simile in alcune sue parti a ciò che avevamo trattato durante le lezioni di networking. Ho quindi scelto di cimentarmi in qualcosa di molto innovativo e stimolante che mi potesse far crescere professionalmente come programmatore.

In che modo gli studi svolti ti sono stati di aiuto?

Come accennavo alla domanda precedente, il mio percorso accademico mi ha permesso mettermi alla prova per apprendere ancora qualcosa di nuovo in tempi abbastanza ristretti e per certi aspetti molto simile in alcune sue parti a ciò che avevamo trattato durante le lezioni di networking.

Come hai svolto la tua ricerca di lavoro una volta terminati gli studi?

Terminati gli studi ho cominciato a collaborare con uno studio indie a Roma.
Sia la ricerca di questo lavoro che del successivo presso LeafSpace sono avvenute principalmente tramite Linkedin ed il sito Indeed.
Ovviamente alle varie ricerche di lavoro sono seguiti colloqui conoscitivi e tecnici.

 

In bocca al lupo al nostro Massimo per questa splendida avventura!